Arriva Capitan Acciaio

08/05/2017

Cosa si può ottenere con il riciclo di 50 bombolette, 2.000 barattoli o 5 fusti tutti in acciaio? Rispettivamente il telaio di una bicicletta, una fontanella urbana e una panchina. Protagonista di questo virtuoso percorso circolare è l’acciaio, materia prima permanente che si ricicla all’infinito senza perdere le proprie qualità.
Per informare i cittadini sulle qualità degli imballaggi in acciaio ed educarli a una corretta raccolta differenziata, il Consorzio Ricrea manda in campo un nuovo supereroe: Capitan Acciaio, protagonista di un tour itinerante che quest’anno farà tappa a Lecce, Napoli, Trieste e Verona.
“Il ciclo di vita dell’acciaio, da materia prima a imballaggio, fino a diventare rifiuto differenziato, raccolto e avviato al riciclo - spiega Domenico Rinaldini, Presidente di Ricrea – è un perfetto esempio di economia circolare. L’acciaio, infatti, è un materiale permanente e grazie al riciclo rinasce a nuova vita senza perdere nessuna delle sue qualità. Anche mediante iniziative di sensibilizzazione come questa vogliamo migliorare ancora gli ottimi risultati raggiunti, informando i cittadini sulla ‘convenienza ambientale’ della raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio”
Nelle piazze principali delle città in cui il tour farà tappa Capitan Acciaio sarà a disposizione per aiutare i cittadini a scoprire i vantaggi della raccolta differenziata e il valore del riciclo dell’acciaio, il materiale più riciclato in Europa.
Nel 2016 in Italia è stato avviato al riciclo il 77,5 percento degli imballaggi in acciaio immessi al consumo, con un miglioramento del +4,1 percento rispetto all’anno precedente. Le tonnellate di acciaio riciclate sono state 360.264, sufficienti per realizzare 50 Tour Eiffel.
Ad accompagnare Capitan Acciaio nel suo viaggio attraverso l’Italia due speciali compagni di avventure, animatori di laboratori gratuiti dedicati in particolare ai più giovani: Maurizio Capone insegnerà a fare musica attraverso originali strumenti creati con gli imballaggi in acciaio, come la “Lattam”, strumento costruito con un barattolo di metallo per pomodori, una bacchetta cinese ed uno stringi tubo e il “Tappero”, realizzato con tappi corona delle bottiglie fissati a coppie su tre file su un lungo tronchetto di legno; l’artista Massimo Sirelli, invece, proporrà dei laboratori ludico-ricreativi in cui bambini e ragazzi potranno costruire il proprio robot giocattolo attraverso il riuso creativo di imballaggi in acciaio.

 

Aziende in Evidenza