La sfida rifiuti di Milano e le altre

05/09/2018

Obiettivi ambiziosi in materia di taglio dei rifiuti se li sono date 23 città di tutto il mondo, fra cui Milano per l’Italia, che hanno firmato la dichiarazione 'Verso zero rifiuti' (Advancing towards zero waste), promossa dalla rete internazionale C40 impegnata nella lotta al cambiamento climatico.
L’intesa prevede il taglio entro il 2030 del 15 percento della quantità di rifiuti prodotti da ogni cittadino, del 50 percento degli scarti mandati in discarica o negli inceneritori e l’aumento fino al 70 percento del tasso di riciclo.
Le 23 città interessate da questa sfida rappresentano in totale 150 milioni di cittadini e il loro obiettivo, se raggiunto, porterà a un calo complessivo di circa 87 milioni di tonnellate di rifiuti, contribuendo anche a contenere l'innalzamento della temperatura globale entro un grado e mezzo.
Fra i settori maggiormente interessati vi è sicuramente la catena alimentare, con l’evitare sprechi di cibo e sovrapproduzioni, ma anche quella dell'imballaggio, col cercare di scoraggiare l'uso di plastiche monouso e altri materiali. Non meno importante è la sensibilizzazione verso una cultura del riutilizzo contro quella consumistica dell'usa e getta.

 

Aziende in Evidenza