L'ascensore a "energia zero"

10/05/2017

Si stima che nel mondo ci siano circa 12 milioni di ascensori, che ogni giorno trasportano oltre 1 miliardo di persone e che consumano il 10 percento dell’energia elettrica mondiale.
Considerando che in media un ascensore rimane in un edificio per circa 15 anni e che gli ascensori moderni, e quindi energeticamente più efficienti, rappresentano solo il 6 percento del totale, estremamente interessante è la tecnologia lanciata di recente da Thyssenkrupp Elevator. Si tratta di un innovativo centro di controllo collegato a un sistema che permette di recuperare l’energia durante la frenata e a un pannello fotovoltaico poco più ampio della cabina, per azzerare totalmente il consumo dell’impianto. Questa nuova tecnologia a “energia zero” migliora l’efficienza energetica di un ascensore anche quando non è in funzione, ovvero circa il 70 percento del tempo. Sono infatti presenti dei sensori intelligenti che inseriscono la modalità “stand-by” o “Hibernate” in modo da ridurre significativamente o azzerare la richiesta di energia dell’impianto. Peraltro, il sistema può essere installato anche su ascensori molto vecchi.
Gli ascensori che creano energia, convertendo l’energia cinetica in elettricità riutilizzabile all’interno di un edificio, sono già in uso. Thyssenkrupp ha installato questa soluzione all’interno del One World Trade Center a New York, dove gli ascensori rigenerano una quantità di energia necessaria ad alimentare l’intero sistema di illuminazione.
“I consumi degli ascensori sono spesso trascurati – afferma Luigi Maggioni, amministratore delegato di Thyssenkrupp Elevator Italia – ma sono in verità il centro della futura efficienza energetica delle nostre città. Il nostro Paese, in particolare, con il parco ascensori più vasto (un milione) ma anche più anziano in Europa (il 40 percento degli impianti in funzione ha più di 30 anni e oltre il 60 percento non è dotato di tecnologie moderne) rappresenta un’importante opportunità per applicare questa tecnologia e ottenere un vero risparmio energetico”.
Entro la fine del 2018 l’azienda prevede di installare oltre 900 innovativi sistemi per il risparmio energetico, contribuendo a ridurre i consumi dei vecchi impianti fino al 70 percento.

 

Aziende in Evidenza