Michelin e' sostenibile

16/10/2019

Lo stabilimento Michelin di Alessandria, dedicato alla produzione di pneumatici per autocarro, si rivela all'avanguardia nel campo della sostenibilita'. Questo stabilimento, infatti, e' all'avanguardia all'interno del Gruppo Michelin nel perseguimento degli obiettivi per lo sviluppo sostenibile, in particolare, nei seguenti ambiti: lavoro dignitoso e crescita economica; industria, innovazione e infrastrutture; consumo e produzione responsabili; agire per il clima.
Lo stabilimento ha ideato e promosso l'iniziativa "La fabbrica sostenibile: innovazione, responsabilita' sociale e ambientale, competitivita' industriale": un evento nel quale le aziende del territorio, in collaborazione con Confindustria Alessandria, condividono le proprie best practices nel campo della sostenibilita'.
In questa occasione, l'azienda assegna una borsa di studio a studenti universitari a favore della ricerca nel campo della sostenibilita'.
Nello stabilimento Michelin di Alessandria si costruira' il pneumatico del futuro, che presentera' bassissima resistenza al rotolamento e quindi un basso livello di consumi ed emissioni di CO2. L'industrializzazione del pneumatico e' prevista nel 2021/2022.
Con questi presupposti, la struttura ha raccolto la sfida posta dal Gruppo Michelin per il periodo 2010-2030 che prevede la riduzione del 20 percento del consumo di energia per km dei suoi pneumatici.
Al termine della loro vita, i pneumatici Michelin sono recuperati e avviati al riciclo, sia come recupero energetico che sotto altre forme come manti stradali, pavimentazioni sportive ed edilizia.
Per ridurre l'uso di combustibili fossili, lo stabilimento produce pneumatici sostenibili secondo la strategia delle "4R": Ridurre, Riusare, Riciclare, Rinnovare.
Ridurre: il peso dei pneumatici, le emissioni di CO2 prodotte dal loro uso e il numero di pneumatici necessari per percorrere una data distanza.
Riusare: riparando, riscolpendo e ricostruendo il pneumatico, allungandone la durata.
Riciclare: Michelin, oggi in Italia, insieme ai principali produttori di pneumatici,  garantisce il recupero e il corretto trattamento di un volume di tonnellate di pneumatici a fine vita equivalente a quelli immessi sul mercato.
Rinnovare: usare materiali non fossili.
Per quanto riguarda gli stabilimenti, l'obiettivo del Gruppo Michelin al 2020 e' di dimezzare, rispetto al 2005, l'impatto ambientale in base all'indicatore Michelin Environmental Footprint (MEF), che misura il consumo di risorse (energia ed acqua), le emissioni e la quantita' di rifiuti prodotti.
I dati rilevati a fine 2018 indicano che tutti gli interventi effettuati per ridurre l'impatto ambientale sono stati particolarmente efficaci e che lo stabilimento di Alessandria e' in linea con il raggiungimento dell'obiettivo.

 

Aziende in Evidenza